• 0114118092
  • 3663407927
  • missionepadrearsenio@libero.it

Fraternità in festa. Bilancio di un anno di impegno!


Con la Solennità di Maria Consolatrice si conclude l’anno sociale della nostra Fraternità e anche l’apostolato del dispensario si prepara alla sospensione estiva di agosto. La Festa della Consolata, come familiarmente la chiamano i Torinesi, perché co patrona della nostra Arcidiocesi, è anche festa patronale della nostra cappella e della Congregazione delle Suore Consolatrici con le quali la Fraternità è in comunione spirituale. Fine della Fraternità è santificare se stessa e i prossimi, annunciando con il proprio apostolato ’'l’Amore di Dio alle sorelle e ai fratelli soprattutto i più fragili, gli emarginati e lontani dalla fede. La Missione della Fraternità non è volontariato sociale ma annuncio del Vangelo.
Dal mese di settembre riprenderanno gli incontri di formazione mensili, perché l’apostolato di carità possa sempre attingere alla sorgente del Vangelo, durante i quali i volontari condividono la loro esperienza in seno alla Fraternità.
L’incontro di formazione è anche un’opportunità per coloro che desiderano accostarsi alla nostra Fraternità e alla sua Missione, di conoscerci e di approfondire la nostra storia e i principi del nostro apostolato cristiano.
Molti i passi compiuti in questo anno grazie all’impegno dei volontari e all’aiuto della Provvidenza: l’accreditamento presso organi nazionali e locali, la sistemazione giuridica della Missione di Carità che è riconosciuto Ente di terzo Settore, l’apertura del Dispensario e in ultimo la creazione del Centro Ascolto di cui tratterà ampiamente la direttrice Luisa Merlino nel suo articolo.
Gli utenti sono quadruplicati e oggi la Missione ha in carico circa 85 famiglie. Durante questo anno sono stati organizzati eventi a sostegno della Missione, come i concerti Gospel e il mercatino solidale in collaborazione con un istituto professionale torinese. Accanto a quest’impegno la fraternità ha proseguito nell’animazione delle funzioni religiose in cappella: oltre alla S. Messa festiva sono state organizzate celebrazioni straordinarie in occasione del mese dei defunti, del Santo Natale e della Quaresima.
L’adorazione mensile animata dalle nostre suore con la presenza di Padre Oscar per il sacramento delle confessioni è un momento di formazione per la fraternità aperto a tutta la comunità. La lectio Divina Quaresimale affidata a tre predicatori ha accompagnato la comunità nel cammino verso la Pasqua. I Rosari di Maggio, la devozione alla Vergine Maria ha richiamato molti fedeli dalla Parrocchia del Sacro Cuore che hanno condiviso con la Fraternità la preghiera a Maria Santissima.
Sono stati effettuati importanti lavori di ristrutturazione degli spazi pertinenziale della chiesa ed è stato predisposto l’iter burocratico per ottenere finanziamenti per il restauro conservativo della facciata e del campanile.
Ora è tempo di riposo, un riposo che deve essere operativo perché la testimonianza di fede non va in vacanza, ma Dio ci chiama a far conoscere il suo volto di Padre Misericordioso anche nel tempo del riposo, affidandoci alla preghiera per ricaricare le energie in vista della ripresa autunnale.
“Maria Madre di Misericordia e Madre della Consolazione asciughi le lacrime dell’umanità afflitta dalla guerra e dalle povertà, restituisca forza e speranza di vita a quanti sono provati dalla sofferenza e dal disagio , ci conceda un riposo operativo che ritempri il corpo e ristori l’anima nella comunione con Dio.”
Buone vacanze a tutti!


Articolo di Claudio Albera